Lettera di intenti 2016

Cari amici,
il duemilaequindici appena concluso è stato un anno in cui ho incontrato migliaia di persone, andando di convegno in convegno in lungo e in largo per l’Italia portando con me un colibrì. No, non quel piccolo meraviglioso volatile, ma una favola che lo vede protagonista.
Solitamente i miei interventi cercano di evidenziare le varie spie d’allarme della Terra che stanno lampeggiando sempre più forte. Ci siamo allontanati troppo dalla natura e stiamo dimenticando che facciamo parte di un ecosistema e non di un “egosistema” con al centro sempre e solo l’uomo.  La situazione legata alle emissioni di gas climalteranti è drammatica.
Quando incrociamo lo sguardo di un bambino, sembra sempre più spesso che ci chieda “Perché state lì a guardare e non fate niente per cambiare?”.
Parigi e COP 21 – il summit delle chiacchere e promesse – non ha definito un metodo chiaro per cambiare rotta, ma ha fissato un obiettivo e ha mostrato al mondo che un esercito di persone è pronto a muoversi per migliorare la situazione climatica.
Siamo noi, cari amici, che con i nostri comportamenti quotidiani determiniamo il nostro futuro e quello dei nostri figli, è per questa ragione che porto con me la favola del colibrì:

“Un giorno scoppiò nella foresta un incendio devastante e tutti gli animali fuggirono.
A un tratto il leone vide che volava un piccolo colibrì proprio in direzione dell’incendio. Allora, preoccupato, tentò di fermare l’uccellino per fargli cambiare direzione, ma il colibrì rispose che stava andando a spegnere l’incendio.
Il leone, meravigliato, replicò che era impossibile spegnere l’incendio con la goccia d’acqua che portava nel becco.  Allora il colibrì, sempre più deciso, parafrasò al re della foresta: «Io faccio la mia parte, e questo crea la differenza”.

Se ognuno di noi fa “la sua parte” il mondo cambierà.
Dobbiamo tutti insieme creare la differenza!
Solo uniti lo possiamo fare partendo dalle piccole azioni.
Per il 2016 con la Fondazione Climabita stiamo preparando il Progetto Colibrì.
Saranno delle “gocce d’acqua” a disposizione di chiunque di voi voglia portarle per “spegnere l’incendio”. Piccoli progetti che se fatti tutti insieme diventeranno un grande progetto!
Lo troverete nella sezione Fai con Noi di questo sito con le modalità per realizzarlo.

2-colibri

Il mio auspicio per il 2016 è che tutti noi diventiamo colibrì.
Vi ringrazio per il vostro aiuto a sostenere la nostra missione per un futuro con futuro.

Norbert Lantschner

PARTNERS