Milano. La Compagnia delle Opere per la prima volta al Made Expo di Milano


MILANO. La Compagnia delle Opere sarà presente come espositore per la prima volta al Made Expo, l’evento più importante del settore, in programma a Fieramilano Rho dall’8 all’11 marzo (Pad.6 stand M42).

17021779_1126379197484637_6422225135079927937_n (1)

È una prima assoluta per Cdo Edilizia, la federazione associativa della Compagnia delle Opere che raggruppa gli imprenditori operanti nel settore delle costruzioni. In uno stand dedicato, Pad. 6 –M42, saranno tanti i soci ed i partner di Cdo Edilizia protagonisti del Made Expo.

“Da tempo concentriamo le nostre energie a individuare e promuovere, a partire dai bisogni dei soci, quei driver che possano generare sviluppo e crescita – osserva Elena Stoppioni presidente Federazione Cdo Edilizia – e, per il nostro settore questo significa economia circolare, efficienza energetica, riqualificazione dei condomini, digitalizzazione del settore, nuove forme di collaborazione. La partecipazione a Made Expo vuole essere un un’indicazione di valore per tutti i nostri associati”.

A Made Expo, Cdo incontrerà le storie di imprese che guardano alla nuova sostenibilità che saranno raccontate durante l’evento Village24 promosso dal Sole 24 Ore dal titolo: “Le dimensioni e la complessità della sostenibilità – Prospettive del progettare e costruire nel rispetto dei confini ecologici e sociali”, in cui Stoppioni sarà relatrice con il guru del green Norbert Lantschner, ideatore e fondatore dell’Agenzia Casaclima di Bolzano (9 marzo ore 10.00 – Padiglione 10 Stand H24 – H30). Durante l’evento Bsmart! del 9 marzo (ore 11.00 – padiglione 1) si parlerà di riqualificazione dei condomini e di rigenerazione urbana in un “Viaggio tra modelli innovativi: attori del mercato, protocolli d’intervento, meccanismi d’incentivazione e l’informazione al condominio”, e Marco Bolis direttore di CO22, racconterà del primo Cohousing cittadino di Corso XXII marzo a Milano.

x_TEAM_norbert_lantschner

“Fare squadra al fine di alzare sempre più l’asticella della qualità, delle competenze e del valore offerto al mercato” questo sta a cuore ad Annalisa Ferrazzi, marketing manager in Harley&Dikkinson Finance, che porterà l’appena varato “Manifesto della riqualificazione condominiale” durante il workshop “E ora ristrutturiamo i condomini! Normativa, incentivi, opportunità per amministratori, tecnici e cittadini” (Village24, 10 marzo ore 14.30 – Padiglione 10 Stand H24 – H30) Grande attenzione alla Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro, tra i temi trasversali e rappresentativi della filiera. Osserva Simona Frigerio titolare assieme al fratello Enrico di Impresa Frigerio, Linee Vita e Sistemi Anticaduta: “La sfida consiste nell’accompagnare i progettisti, gli RSPP e i committenti nella scelta del prodotto migliore e maggiormente adatto alle singole esigenze”.

Una sfida che ha portato l’azienda a dotarsi di un ufficio tecnico competente a disposizione dei clienti e in grado di consigliare la soluzione più idonea in base alle esigenze di ogni singolo progetto.

Alberto Capitanio, presidente Cdo Bergamo, una sede territoriale da sempre molto presente nel settore, afferma: “La Cdo Bergamasca partecipa a Made Expo per presentare al mercato internazionale l’esperienza di “Mastri” il marchio di qualità della filiera edilizia bergamasca, nata dall’esperienza del Tavolo insediato presso la Camera di Commercio. Bergamo, del resto, nonostante i 10 anni della più grave crisi di mercato della storia, annovera ancora ben 21.000 imprese iscritte alla CCIAA con Codice Ateco afferente alla filiera e oltre 9.000 professionisti attivi. Un esercito di imprese desiderose di crescere e contribuire a creare un nuovo rinascimento per l’economia e il territorio”.

Nella filiera grande attenzione al mercato immobiliare. Mirko Minetti, di Minetti Immobiliare: “La persistente crisi del mercato immobiliare italiano ha fatto maturare in noi la convinzione che fosse necessario pensare diversamente: per questo, pur continuando la nostra attività sia di agency sia di real estate sul territorio nazionale nel 2012 abbiamo iniziato ad organizzarci per intercettare i potenziali clienti anche al di fuori dei confini italiani. Acquisito questo focus abbiamo costruito un network di relazioni estere allo scopo di “importare” investitori dall’estero ed “esportare” investitori italiani all’estero”.

Dunque anche uno sguardo attento all’internazionalizzazione: Cdo Edilizia al riguardo ha appena avviato CoBuilding, un progetto per l’internazionalizzazione che consente di incontrare opportunità nei mercati esteri direttamente in Italia, tramite la creazione di un catalogo di imprese che viene proposto direttamente ai buyer. “Essere a Made per noi significa condividere il futuro”, sintetizza, Antonio Ilardi, AD Fintur. E Condividere il futuro è anche l’evocativo titolo di Cdo Sharing 2017 che si svolge negli spazi del MicO, sempre a Milano, il 9 e 10 marzo, con duemila imprenditori, professionisti e manager da tutta Italia.